Bietola

La pianta appartiene alla famiglia delle Chenopodiaceae. Sono caratterizzate da grandi foglie verdi che a seconda della varietà, possono avere il gambo rosso, bianco o giallo.
Le bietole sono un ortaggio molto apprezzato grazie alle valide proprietà nutritive, contengono infatti una buona dose di vitamine e fibre. Come vedremo in seguito hanno anche sorprendenti benefici per la salute.
Le bietole, dal punto di vista botanico, sono strettamente legate alle barbabietole. Mentre quest’ultime sono coltivate per le loro radici, le coste sono invece coltivate per le loro foglie.
Se consumate crude sono leggermente amarognole. Se vengono cotte invece perdono l’amaro ed acquistano un sapore delizioso e delicato che ricorda vagamente quello degli spinaci. Uno dei modi più utilizzati per consumarle è quello di saltarle in padella.

I composti antiossidanti insieme agli altri fito-nutrienti ed al potassio, hanno un effetto benefico sulla pressione arteriosa. Proteggono inoltre il sistema cardiovascolare dallo stress.
I composti organici presenti nelle bietole sono in grado di neutralizzare gli enzimi che causano infiammazione e che spesso provocano l’ipertensione. Inoltre, apportano benefici in termini preventivi nei confronti dell’arteriosclerosi, degli infarti e degli ictus.

Sebbene le bietole siano disponibili ormai tutto l’anno sul mercato, da un punto di vista salutistico si raccomanda il loro consumo nel periodo invernale, in questo periodo infatti le foglie sono più scure e possiedono una maggior quantità di proprietà organolettiche.
Il consumo di bietole diventa particolarmente interessante quando combinato con i legumi; le coste sono ricche di vitamine e minerali mentre i legumi hanno un buon apporto di vitamine. Le bietole favoriscono la digestione dei legumi ed hanno proprietà carminative, ovvero prevengono la formazione di gas intestinali, tipici derivati del consumo di legumi.
Bisogna fare attenzione a non cuocere troppo le bietole in quanto perderebbero la quasi totalità delle loro proprietà organolettiche, in particolar modo le vitamine verrebbero meno ed anche il gusto. Se saltate in padella con burro o olio di oliva, il tempo ideale è di 2/3 minuti.
Una volta cucinate, le bietole vano consumate subito e non conservate in quanto è una verdura che tende a fermentare.
Le bietole migliori sono quelle più giovani e tenere con color verde scuro e lucido, quando crescono le foglie ed il gambo diventano più fibrose ed il gusto più amaro.

Tratto da: www.mr-loto.it