Pera

La pera è un frutto stagionale molto gustoso e ricco di proprietà benefiche per la nostra salute. È un frutto molto digeribile ed adatto a tutti di cui ne esistono molte varietà.
Recenti studi hanno dimostrato che la buccia della pera contiene almeno il triplo dei fitonutrienti rispetto alla polpa. Questi fitonutrienti comprendono i flavonoidi con proprietà anti-infiammatorie, gli antiossidanti e gli acidi cinnamici con proprietà potenzialmente antitumorali.

Ha buon contenuto di composti antiossidanti come le vitamine, il beta-carotene, la criptoxantina, la luteina e la zeaxantina. Per questo è indicata per contrastare gli effetti negativi dei radicali liberi con grandi benefici per la salute.
I radicali liberi infatti sono all’origine di diverse malattie che vanno dai tumori alle malattie cardiovascolari. L’assunzione di pere è quindi utile per prevenire l’infarto, l’ictus e l’arteriosclerosi. La pera contiene anche glutatione, un altro composto antiossidante la cui attività concorre a contrastare i radicali liberi.

Una singola porzione di questo frutto fornisce il 18 % del fabbisogno giornaliero di fibra. Questa sua proprietà ha effetti benefici sulla digestione. La fibra, oltre a facilitare il passaggio del cibo nell’intestino, stimola la produzione di succhi gastrici e digestivi. La sua attività è anche utile per la prevenzione della stitichezza e della diarrea, in pratica la fibra è un grande regolatore dell’apparato digerente.
In ultimo, la natura della fibra presente nelle pere fa sì che questa si leghi agli agenti cancerogeni e ne faciliti l’espulsione.

Sempre grazie al potassio la pera può avere un impatto positivo sulla salute del cuore. Oltre ad abbassare la pressione sanguigna, aumenta il flusso di sangue verso tutti gli organi del corpo. In questo modo si ha un maggior apporto di ossigeno ed una miglior funzionalità degli organi stessi.
La riduzione della pressione è anche collegata ad un minor rischio di malattie cardiovascolari. Si riduce infatti la probabilità di ictus, infarto ed arteriosclerosi.
In ultimo, il potassio agisce come un regolatore dei fluidi corporei. Questo significa che il potassio contribuisce a mantenere il corpo idratato e garantisce l’equilibrio dei fluidi essenziali all’interno delle cellule.

La pera è ormai coltivata in tutte le parti del mondo. Anche in Italia la sua coltivazione è diffusa in tutte le regioni con particolare rilievo in Emilia-Romagna, Trentino, Piemonte e Veneto. La maturazione avviene nel periodo compreso tra giugno e settembre.”

Tratto da: www.mr-loto.it