Susina

L’estate è la stagione delle susine. A seconda delle varietà maturano a luglio o ad agosto, ma troviamo alcuni tipi di susine anche a settembre.

Di solito si parla di susine in riferimento ai frutti freschi e di prugne quando si intendono i frutti essiccati. Entrambe le versioni delle susine sono comunque ricche di proprietà benefiche. Una delle proprietà principali delle susine è rappresentata dalla loro ricchezza di vitamina A e di fibre.

La vitamina A è importante per proteggere la pelle e gli organi del nostro corpo dall’invecchiamento precoce e dall’azione dei radicali liberi. Assumere frutti ricchi di vitamina A come le susine ci ripara anche dagli eventuali danni causati da un’eccessiva esposizione al sole.

Da questo punto di vista è importante ricordare che l’estate ci offre numerosi frutti e ortaggi amici della pelle. Non dimentichiamo durante questa stagione di consumare, oltre alle susine, pesche, melone, carote e albicocche se vogliamo esporci al sole proteggendo la pelle dall’interno.

Il contenuto di fibre delle susine le rende molto utili per regolare l’attività dell’intestino. Oltre che di fibre, le susine sono ricche d’acqua, di vitamine e di sali minerali benefici per l’organismo. Infatti, le susine non contengono soltanto la vitamina A ma anche vitamina C e vitamine del gruppo B.

Per quanto riguarda i sali minerali, le susine contengono molto potassio, una sostanza davvero importante per mantenere regolare la pressione sanguigna, soprattutto in caso di ipertensione, e per prevenire i crampi muscolari. Tra i sali minerali presenti nelle susine, oltre al potassio, troviamo anche magnesio, calcio e fosforo.

Tratto da: www.greenme.it